lunedì 3 novembre 2008

JACK VANCE: LE OPERE 1

Iniziamo a parlare delle opere di Jack Vance partendo da tre cicli che sono tre capolavori di questo scrittore:

  • Pianeta Tschai
  • Il ciclo del Grande Pianeta
  • Ciclo della Terra Morente

PIANETA TSCHAI


Il ciclo di Tschai si compone di 4 romanzi,
1968 - Naufragio su Tschai (City of the Chasch)
1969 - Le insidie di Tschai (Servants of the Wankh)
1969 - I tesori di Tschai (The Dirdir)
1970 - Fuga da Tschai (The Pnume)

La vicenda inizia con la caduta di un astronave sul pianeta Tschai, dove il protagonista Adam Reith inizierà le sue peripezie per tornare sulla Terra.
Egli fà amicizia con due abitanti del pianeta che lo aiutano nella sua odissea, su un pianeta bizzaro, dove la razza originaria gli Pnume devono convivere con altre 3 razze aliene.
Le tre razze sono: i Chasch (suddivisi in Vecchi Chasch, Chasch verdi e Chasch blu), i Wankh e i DirDir, ognuna di queste razze ha come schiavi una razza umanoide, inoltre anche i Pnume hanno schiavi umani e esistono anche 4 sub razze, i Sub-chasch, Sub-wankh, Sub-dirdir e pnumekin.
In queste strane società ognuna ha strane ritualità e credenze religiose differenti, nel suo tentativo di trovare un astronave per fuggire Adam Reith si troverà davanti a misteri da risolvere, come capire chi ha portato gli umani su quel pianeta, chi ha distrutto le città degli Yao, come sopravvivere in una situazione così difficile e complessa.
I numerosi personaggi sono ben descritti con le loro stranezze e particolarità, le società sono bizzarre e alquanto incomprensibili nei loro comportamenti. La vicenda dura 500 pagine intense ed affascinanti, in cui Adam Reith dovrà affrontare i Dirdir che cacciano gli umani cercatori di zecchini, oppure le crudeli sacerdotesse del Mistero Femminile, o gli agenti della Compagnia di Sicurezza Assassini ed altri ancora.
Il suo tentativo di fuggire lo porterà a vagare per tutto il pianeta e ad affrontare molti pericoli e situazioni bizzare.

IL GRANDE PIANETA


Il ciclo del Grande Pianeta è diviso in due romanzi:

  • 1952 - L'odissea di Glystra (Big Planet)
  • 1978 - Il mondo degli Showboat (Showboat's world)

L'eroe di questa saga è Claude Glystra, inviato sul pianeta per indagare su un complotto nella colonia terrestre, ma un guasto alla sua astronave lo obbliga ad un atterraggio lontano dal suo obiettivo.
La caratteristica principale del pianeta è la sua vastità, Claude Glystra dovrà avventurarsi a piedi con i suoi uomini attraverso i pericoli di un mondo con molteplici culture e tradizioni, perlopiù sconosciute e bizzarre, che non mancheranno di mettere in difficoltà il protagonista ed i suoi compagni.
Dovranno percorrere 40.000 miglia, affrontando una congerie di individui assai eterodossi che vanno dai fanatici religiosi agli anarchici, dai fuggiaschi agli anticonformisti, dai misantropi agli asociali.
All'interno delle comunità la legge è un insieme di usanze ed abitudini inusuali e strane.

Invece nel secondo romanzo, Il Mondo degli Showboat, l'intera vicenda si svolge su un lunghissimo fiume, il Vissel, che viene percorso per intero, dai tre protagonisti, che devono giungere a Morune per partecipare ad un festival ognuno per motivazioni diverse.

CICLO DELLA TERRA MORENTE

Il ciclo della Terra Morente si divide in 4 romanzi:

  • 1950 - Il crepuscolo della Terra
  • 1966 - Le avventure di Cugel L'astuto
  • 1983 - La saga di Cugel
  • 1984 - Rhialto il meraviglioso

La Terra Morente è il nostro mondo, ambientato in un futuro remoto, il crepuscolo della Terra ormai giunta alla sua fine, pervade ogni cosa, ed anche la mente degli uomini, condizionandone emozioni e sentimenti.
In un ambiente cupo e corroso dal tempo si muovono strane figure, avventurieri e stregoni, esseri umani e non umani, mostri grotteschi terreni e soprannaturali.
La scienza è stata fagocitata dal passare del tempo, al suo posto c'è un miscuglio di magia e tecnologia, con regole, formule e leggi, la conoscenza del passato è un ricordo tenebroso che pochi cercano di riscoprire.
Gli abitanti della Terra consci del vicino termine dei tempi aspettano o con rassegnazione oppure con uno sfrenato desiderio di provare tutto.
Nel primo libro troveremo una serie di racconti la cui particolarità è che i personaggi secondari diventano protagonisti del racconto successivo, invece nella seconda parte si narrano le avventure di Cugel l'astuto, un avventuriero che ama la vita e per questo si avventura in territori sconosciuti di magia e realtà. Nei 2 libri successivi si riprendono le vicende di Cugel che lo vedranno protagonista attraverso l'Oceano dei Sospiri alla costa di Shanglestone, di avventure e peripezie senza fine.
Nell'ultimo libro si cambia personaggio, ma rimane l'ambientazione, qui Rhialto il meraviglioso, un anti-eroe e anti-mago, un ciarlatano ed imbroglione immerso in questa atmosfera di un futuro assai remoto ci trasporterà nelle sue vicende avventurose dove vagano creature orride e mostruose tutte accomunate dall'odio verso gli uomini.
Il ciclo della Terra Morente è il massimo esempio dell'abilità narrativa di Vance, riconosciuto dai critici americani come il migliore dello scrittore.

Alla prossima...


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

Articoli correlati per categorie



0 commenti: