mercoledì 12 ottobre 2011

PUNTURE DI INSETTI: LA SCALA DEL DOLORE


Qualche giorno fa sono stato punto da una vespa, il dolore è stato molto forte ed è durato per alcune ore calando di intensità, mi era già successo di essere punto da api o vespe ma mai è stato così doloroso, la mia naturale curiosità mi ha portato a fare questa ricerca sulla dolorosità delle punture di insetti.

Esiste una scala che identifica la quantità di dolore provocato dalla puntura degli insetti, si chiama Schmidt Sting Pain Index, prende il nome dal suo ideatore l’entomologo Justin O. Schmidt del Carl Hayden Bee Research Center (Arizona). Le numerose punture ricevute da Schmidt da parte di grandi varietà di insetti lo hanno portato a studiare e classificare questo genere di dolore.
La scala parte da 0 che equivale a nessun dolore fino al massimo di 4 e viene chiamata Pain Index.

Vediamone alcuni:

APE DEL SUDORE



Pain Index: 1.0
Le api del sudore vengono chiamate così perché sono attratte dalla sudorazione della pelle, la loro puntura è meno dolorosa delle api domestiche. Appartiene alla famiglia delle Halictidae e vive in molte regioni del mondo.

FORMICA DI FUOCO


Pain Index: 1.2
La formica di fuoco o Fire Ant quando morde provoca effetti nocivi sull’organismo in quanto inietta una piccola quantità di veleno che può provocare una reazione allergica. Queste formiche sono molto diffuse negli stati meridionali degli USA e nel centro america. Le formiche, che normalmente attaccano in massa, prima mordono e senza lasciare la vittima pungono ripetutamente il corpo.

FORMICA DELL’ACACIA


Pain Index: 1.8
La formica dell’acacia è un tipo di formica che vive sull’acacia cornigera o corna di toro, nativa del Messico. La sensazione è come quella di un piercing e dura dai 4 ai 6 minuti.

VESPA YELLOWJACKETS



Pain Index: 2.0
Vespa tipica del nord america, colpisce se disturbata,  il dolore del morso dura dai 4 ai 10 minuti e la sensazione è quella di un sigaro spento sulla lingua.

CALABRONE



Pain Index: 2.0
Spesso si identifica erroneamente il calabrone (vespa calabro) con il Bombus terrestri (quello peloso a righe nere e bianche) o con l’ape legnaiola (xylocopa violacea, quello tutto nero). Il dolore provocato dalla sua puntura è ricco e abbondante, come schiacciarsi la mano in una porta girevole, dura circa 4 minuti. Bisogna fare molta attenzione ai nidi che se infastiditi provocano un attacco in massa.

APE MELLIFERA



Pain Index: 2.0
Sono le comuni api che producono il miele, le colonie arrivano fino a 50.000 individui. Diffusa in tutto il mondo le colonie sono composte dall’ape regina, i fuchi e i lavoratori. Il dolore dura dai 4 ai 10 minuti ed è come una capocchia di fiammifero che si accende sulla pelle.

FORMICA ROSSA RACCOGLITRICE



Pain Index: 3.0
La formica rossa raccoglitrice anche conosciuta come Pogonomyrmex barbatus vive in molte zone del Nord America. Formica molto aggressiva la cui puntura provoca reazioni allergiche. Il dolore può essere paragonato ad un trapano che ti buca l’unghia.

TARANTULA HAWK



Pain Index: 4.0
La Tarantula Hawk deve il suo nome al fatto che caccia le tarantole per nutrire le sue larve., con il suo pungiglione le paralizza e poi le trascina nel nido. Il dolore del suo morso è uno dei più dolorosi e dura per circa 3 minuti, il dolore è talmente forte che non riesci a fare nulla se non gridare.Ha una vasta diffusione dall’India al sud est dell’Asia, Africa, Australia e America.

 
FORMICA PROIETTILE



Pain Index: 4.X
Questo è l’insetto più doloroso in assoluto, deve il suo nome proprio al fatto che è la stessa intensità di dolore di un proiettile che vi colpisce, la durata del dolore è di 24 ore, difatti è classificato come fuori scala. La paricolarità del dolore provocato dal morso di questa formica è dovuto ad una neurotossina, la poneratoxina contenuta nel veleno iniettato, che può provoca anche febbre e necrosi. La descrizione del tipo di dolore parla di ondate di bruciore e dolore lancinante paragonabili ad una passeggiata sui carboni ardenti con un ago di 7 centimatri piantato nel tallone il tutto della durata di 24 ore.
La Paraponera clavata o formica proiettile è diffusa nel centro e sud america.
Una Tribù amazzonica i Satere-Mawe, esegue un rito per diventare guerrieri in cui c'è la prova di infilare le mani in guanti pieni di queste formiche per 10 minuti, le mani diventano inutilizzabili per 24 ore e il dolore è acutissimo e insopportabile per tutte le 24 ore.