sabato 22 luglio 2017

THE VENOMOUS WORLD: ANIMALI VARI

In questa puntata tratteremo un insieme misto di animali velenosi, questi animali difficilmente producono un veleno realmente pericoloso o mortale per l'uomo.

SCORPIONI
Delle più di 1050 specie di Scorpioni solo poche sono velenose per l'uomo.

Scorpione Giallo
Nome scientifico Leiurus quinquestriatus detto anche assalitore della morte vive nei deserti israeliani e produce il veleno di scorpione più potente al mondo.
Questi scorpioni sono responsabili di molte morti, anche se generalmente questi animali non sono in grado di inoculare il veleno sufficente per uccidere un uomo adulto sano, difatti la maggior parte delle morti avviene tra bambini, anziani e malati.
A meno che non siano disturbati sono generalmente timidi e fuggono, usano il loro veleno solo per uccidere una preda, e normalmente quando riescono a bloccarla con i loro artigli.

Altri scorpioni velenosi sono il Mesobuthus Eupeus che vive in Iran, il Tityus Serrulatus che vive in Brasile, il Centruroides Exilicauda che vive nel sud degli USA, tutti velenosi, ma difficilmente mortali per l'uomo.

LUCERTOLE
Esistono delle lucertole che producono veleno e lo utilizzano per catturare le prede, non sono pericolose per l'uomo.

Gila Heloderma Suspectum
Vive in alcune zone degli Stati Uniti, utilizza il veleno per difendersi e l'apparato velenifero si trova nella mandibola inferiore. La sua parente più stretta è la Heloderma horridum anche velenosa, le manifestazioni cliniche più frequenti sono: debolezza, sudorazione, sete, mal di testa, tinnito, raramente si può verificare un collasso cardiovascolare che in persone con problemi di cuore può risultare letale.

UCCELLI
Esiste anche una specie di uccelli velenosi che appartengono alla famiglia dei Pitohui.

Pitohui Dichrous
Questo passeraceo ha una concentrazione di una tossina chiamata omobatracotossina (che troveremo di nuovo in un successivo articolo) soprattutto sulla cute e sulle piume.
Probabilmente la presenza di questa tossina è dovuta alla sua alimentazione.
Questa tipologia di uccello vive nella Nuova Guinea.
Altri uccelli della stessa famiglia che producono la stessa tossina, in quantità inferiore, sono il Pitohui Kirhocephalus, il Pitohui Ferrugineus, il Pitohui Cristatus, il Pitohui Nigrescenes.
Un altro uccello sempre della Nuova Guinea in cui sono state trovate tracce di questa tossina è l'Ifrita di Kowald.

ARTROPOIDI
Gli artropoidi sono più conosciuti con i loro nomi normali quali api, calabroni, vespe e formiche.

Una ricerca effettuata negli Stati Uniti ha determinato che le punture di artropoidi causano 4 volte più morti dei serpenti velenosi. Ogni anno milioni di persone subiscono lesioni da punture, circa 25.000 sono lesioni gravi e circa 30 sono letali.
Una persona normale può tollerare, in media, una ventina di punture per ogni chilo di peso corporeo, un adulto può tollerare fino a 1000 punture totali, un bambino fino a 500.

Tuttavia anche una sola puntura può provocare una reazione anafilattica con esito fatale, in una persona ipertesa; più spesso, le reazioni ai componenti del veleno, si manifestano clinicamente con l'anafilassi dopo 50 - 100 punture. Le punture di insetti provocano una rapida progressione degli effetti tossici.
Le formiche rosse, responsabili di circa 2000 punture all'anno vedono nella peggiore la Solenopsis Invicta, il cui veleno ha proprietà emolitiche e citolitiche, vive negli USA.



Questa panoramica su varie specie animali velenose, ma difficilmente mortali, anticipa quello che sarà uno dei più interessanti capitoli inerente al mondo degli animali velenosi, la prossima puntata difatti parleremo dei serpenti.
Alla prossima...


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

Articoli correlati per categorie



0 commenti: